Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.

Nasce una nuova sfumatura di blu: pronti ad utilizzarla?

blu

La scoperta risale al 2009, ma solamente oggi si sta lavorando alla produzione di matite che – questo colore – lo contengano. Stiamo parlando del YInMn (o Mas Blue), la prima tonalità di blu scoperta in laboratorio dopo oltre duecento anni. Individuato da uno studente, Andrew Smith, nel laboratorio del chimico della Oregon State University Mas Subramanian, il nuovo blu nasce da un mix di ossidi di ittrio, indio e manganese ed è frutto di uno “sbaglio”, un mix di questi tre elementi avvenuto per errore in un forno.

 

Oggi che La Crayola ha deciso di produrre e di commercializzare matite color blu YInMn, la scoperta è tornata sulla bocca di tutti. O, per lo meno, degli addetti ai lavori. Per la verità, come ha spiegato Subramanian, un colore non può essere scoperto in quanto già parte dello spettro; si può al massimo scoprire un materiale che ha quel dato colore.

 

E se l’ultimo blu ad essere stato individuato fu – nel 1802, per mano di Louis Jacques Thenard – il blu cobalto, oggi la gamma dei blu conta su di una sfumatura in più. Un blu stabile, non pericoloso, e che non cambia colore con l’illuminazione; al contrario del blu cobalto, del blu di Prussia e del blu oltremare, il blu YInMn è infatti atossico. Inoltre, riflettendo la radiazione infrarossa così da diminuire il riscaldamento da irraggiamento luminoso di tutti gli oggetti verniciati con questo pigmento, diventa perfetto per le vernici delle automobili e per il restauro dei dipinti. Non resta quindi che attendere il suo arrivo sul mercato, per divertirsi a sperimentare un po’.