Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.

L’importanza dell’oggettistica personalizzata per un’azienda

blog

Un gadget aziendale è un oggetto personalizzato che, oggi, ha un significato tutto nuovo. 
Non si tratta più solamente di un regalo che un’azienda fa ai suoi clienti, in occasione di fiere, esposizioni e ricorrenze. Oggi, destinatari di gadget personalizzati sono anche i social influencer del web, i cosiddetti “brand ambassador”.

Quali sono le regole di un oggetto personalizzato? 
Innanzitutto, deve essere in linea con i prodotti o i servizi che l’azienda offre, deve essere utile e non banale. I più apprezzati? 
Le t-shirt, le penne (anche usb), i blocchetti post-it. Un’azienda attenta alla questione ambientale potrà donare penne in materiali biodegradabili o in bamboo, un’azienda hi-tech una penna in metallo. Gli oggetti promozionali più efficaci, e più amati da chi li riceve, sono infatti quelli che possono essere utilizzati a lungo, in diverse occasioni. Non devono essere oggetti da riporre in un cassetto, per poi essere dimenticati lì.

Un’azienda di prodotti per i bambini, ad esempio, potrà puntare su qualcosa di più sfizioso, come gli stickers e le calamite: non con il logo, ma con disegni divertenti che possano invogliare il piccolo a giocare. Perché l’oggettistica personalizzata non deve essere un mezzo di comunicazione fine a se stesso, ma deve essere utile al destinatario. Deve servirgli, oppure sorprenderlo. Solo in questo modo, al consumatore quell’azienda rimarrà impressa