Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.

Gli stickers come strumento di marketing aziendale

senzatitolo1

Ci hai mai fatto caso? Quando visita una fiera, quando vai ad una manifestazione, immancabilmente – una volta rientrato a casa – ti ritrovi nelle tasche o nella borsa manciate di stickers. Perché, quelli che negli anni Ottanta si chiamavano decalcomanie e decoravano diari e valigie (ma anche cruscotti, strumenti musicali, stereo e tantissime altre cose), sono oggi uno strumento di marketing. Uno tra i più importanti, per la precisione.

 

Non si tratta, ovviamente, di stickers qualsiasi. Stiamo parlando degli stickers personalizzati: con il logo aziendale, con una frase che sia di ispirazione, con una fotografia. Piccoli e colorati, catturano l’attenzione del pubblico e sono garanzia di una comunicazione efficace tanto più che, grazie alle moderne tecnologie di stampa, sono sempre più resistenti e possono accogliere immagini di sempre maggiore definizione. Oggi, gli stickers (che in italiano sono, semplicemente, gli adesivi) possono essere utilizzati da un’azienda per i più diversi scopi: promuovere un sito internet o una marca, personalizzare il materiale di comunicazione, essere utilizzati come gadget in occasione di una cerimonia o di un evento aziendale. Talvolta, possono persino diventare uno strumento di promozione per uno sconto speciale, per una svendita, per un’offerta che segua trend americani come il Black Friday o il Single Day.

 

Tuttavia, è importante seguire alcune regole per creare stickers che siano efficaci per davvero. Quali?

  1. Utilizza il retro dell’adesivo per dare informazioni sulla tua azienda. Potrai inserire l’indirizzo, il sito web, i contatti, i link ai tuoi canali social. Oppure, stamparvi un QR Code che dia accesso ad un video di presentazione. Fare un adesivo bellissimo, ma senza nessun collegamento alla tua realtà aziendale, sarebbe inutile.
  2. Quando crei un adesivo, fai uno sforzo di creatività: è importante creare un prodotto di valore, che sia bello e anche utile. In caso contrario, rischi di vederlo gettato al primo cestino.
  3. Tratta gli adesivi come se fossero un regalo prezioso: sebbene tra tutti i gadget siano tra i meno costosi, dai loro valore. E – a meno che tu non stia pubblicizzando un servizio o un prodotto di massa – selezione l’audience a cui donarli.

 

Ma in che occasione si può stampare, e regalare, i propri stickers personalizzati? Sebbene la più frequente collocazione sia in occasione di fiere, esposizioni ed eventi, ci sono anche altre situazioni in cui un adesivo può rivelarsi un efficace strumento di marketing. Ad esempio, se hai un negozio, puoi utilizzarlo per chiudere le confezioni regalo, oppure inserirlo nella borsa di chi fa un acquisto. Se hai un e-commerce, puoi inserire il tuo stickers nella box che invii o applicarvelo sopra, così da rendere il pacco immediatamente riconoscibile non solo per chi lo riceve, ma anche per i corrieri.

 

Una volta deciso cosa stampare, non ti resterà che creare on-line il tuo adesivo. Come? Collegandoti all’apposita sezione del nostro sito.